5 consigli per apparecchiare la tavola in modo elegante

Hai ospiti a pranzo? Vuoi preparare una cena romantica per la tua metà? Noi di Mille idee abbiamo realizzato per te una guida composta da 5 consigli pratici e facili da seguire che ti permetteranno di stupire i tuoi ospiti con una mise en place degna di qualsiasi occasione speciale.

 

La tovaglia

Durante la serata, la tovaglia sarà al centro dell’attenzione di tutti i commensali, perciò non dovrai tralasciarne la scelta al caso.

Le varie sfumature del bianco saranno senza dubbio eleganti e, soprattutto, molto semplici da abbinare, ma occhio al contesto: se il vostro intento è quello di pranzare all’aperto in una giornata di sole, il bianco potrebbe rivelarsi una scelta un po’ troppo abbagliante. Ti consigliamo in questo caso di utilizzare toni più decisi o spostare la scelta sui colori pastello.


apparecchiare tavola elegante

La lunghezza della tovaglia è un altro aspetto a cui fare attenzione: per essere perfetta, la caduta – parte di tovaglia che scende da ogni lato del tavolo – dovrà essere di circa 30 – 40 cm.

Nel caso in cui il tavolo sia tondo, utilizza due tovaglie quadrate dello stesso colore e incrociale tra loro.

 

Dove posizionare i tovaglioli

Una volta scelto anche il colore del tovagliolo – che sia bianco o che riprenda i toni della tovaglia – sarà arrivato il momento di decidere dove posizionarlo. Puoi posizionarlo a destra, a sinistra o sopra al piatto, piegarlo a rettangolo o a triangolo, ma MAI posizionare il tovagliolo sotto le posate!

 

Le posate

Eccoci arrivati ad uno dei momenti più difficili per chiunque sia alle prese con la preparazione della tavola: la scelta e il posizionamento delle posate.

Non esistono regole che indichino un numero fisso, ma è necessario che tu abbia ben presente il menù che hai previsto di servire ai tuoi ospiti: non è sempre necessario, ad esempio, mettere più forchette, ma se il menù prevede più di una portata in cui sia necessario l’utilizzo della forchetta, allora dovrai adeguare ad esse anche il numero di forchette da posizionare a sinistra del piatto.

L’unica regola per le posate è questa: tra una portata e l’altra, le posate si cambiano sempre.

Per quanto riguarda, invece, la posizione, ti mettiamo sotto un esempio molto completo.

come posizionare posate tavola

 

Le regole del galateo sono molto chiare per quanto riguarda la posizione delle posate:

  • forchette a sinistra e coltelli a destra;
  • se il menù prevede l’utilizzo del cucchiaio, dovrà essere posto alla destra del coltello;
  • lama del coltello verso il piatto per proteggere le mani dei commensali;
  • le posate da dessert stanno davanti al piatto (la forchetta con il manico verso sinistra e il cucchiaio verso destra);
  • si parte sempre dalle posate più esterne.

 

Sottopiatto: sì o no?

Quello del sottopiatto è un dettaglio da molti trascurato durante la preparazione di una tavola per un pranzo o una cena, ma potrebbe essere ciò che fa la differenza tra una bella tavola ed una tavola indimenticabile.

Il nostro consiglio è quello di considerare l’occasione: se il tuo intento è quello di creare un contesto formale ed elegante non possono mancare i sottopiatti!

Ora che hai deciso che utilizzerai i sottopiatti, dovrai solo capire quali sottopiatti sono quelli più adatti all’occasione.

Il sottopiatto è un accessorio che serve per dare un tocco di preziosità e stile alla tavola, perciò dovrà adattarsi alla palette di colori e allo stile che hai in mente di utilizzare: potresti riprendere il colore della tovaglia oppure giocare con i contrasti e con i materiali, scegliendo, ad esempio, sottopiatti in vetro colorato, oppure potresti giocare con gli stili, creando un mix perfetto tra elementi antichi e contemporanei.

Per quanto riguarda invece come apparecchiare nel modo giusto utilizzando il sottopiatto, ricorda che sopra di esso dovrebbe sempre stare un piatto piano.

 

apparecchiare tavola primavera estate

I bicchieri

Ultimo, ma non ultimo: i bicchieri.

Secondo le regole del Galateo, i calici dovrebbero sempre essere in vetro o cristallo, incolore e trasparenti, in modo tale da dare la possibilità ai commensali di apprezzare e studiare il colore del vino, che sia bianco, rosé oppure rosso. Se però desideri utilizzare un po’ di colore, ti consigliamo di riservarlo per il calice dell’acqua: darà un tocco più sbarazzino e moderno alla tua tavola.

Il vero dubbio sorge però su quale sia il calice giusto per ogni tipo di bevanda. Un vero esperto sa riconoscere la differenza in base alla forma del calice stesso, ma è possibile aiutarsi anche con la posizione:

  • in alto, davanti al piatto, va posizionato il bicchiere per l’acqua;
  • in seconda posizione, andando verso i coltelli, quello per il vino rosso;
  • per ultimo, proprio allineato alla punta del coltello, ci sarà il calice da vino bianco.

Per quanto riguarda la flute, il bicchiere per lo champagne, dovrai posizionarlo dietro agli altri.

 

A questo punto non ci resta che augurarvi una bellissima serata assieme ai vostri ospiti, che rimarranno sicuramente stupiti davanti alla vostra cura per i dettagli!

 

 

Prodotti consigliati: