Assorbenti Riutilizzabili | Eco-Friendly

 

I prodotti per l'igiene femminile, come assorbenti e tamponi sono una vera necessità. Basti pensare solamente che in media, si utilizzano 15 assorbenti per ciclo, che equivalgono a circa 1.000 assorbenti monouso in 5 anni e ognuno di questi assorbenti impiega dai 500 qi 700 anni per decomporsi in pezzi più piccoli chiamati "micro plastiche".

Oltre ad essere monouso, sono solitamente imballati in plastica e in parte sono realizzati in plastica, il che significa che non sono riciclabili o biodegradabili.

Oltre agli effetti negativi sull'ambiente, gli assorbenti monouso rappresentano anche un costo importante. Una donna spende in media dai 130€ ai 400€ in 5 anni in prodotti sanitari.

 

Fortunatamente, ci sono diverse alternative più ecologiche rispetto ai prodotti sanitari monouso, queste possono essere soluzioni interne come le coppette mestruali o soluzioni esterne come assorbenti riutilizzabili.

Assorbenti riutilizzabili

Tra le due opzioni, gli assorbenti riutilizzabili sono l'opzione migliore perchè le coppette mestruali o gli assorbenti interni possono causare un pericoloso ristagno di sangue.

Scopriamo come sono fatti

Gli assorbenti riutilizzabili sono discretamente di colore nero e realizzati con tre materiali: 

  • Carbone di bambù per una sensazione asciutta e morbida, oltre che per il controllo degli odori
  • Microfibra per massimo assorbimento e rapida asciugatura
  • PUL impermeabile per una migliore protezione e una leggera elasticità

Possiedono inoltre dei bottoni sulle ali per assicurarti che rimangano in posizione per tutto il tempo, e sono lavabili in lavatrice.

 

E sono disponibili in 3 varianti

Assorbenti riutilizzabili Flusso leggero

Assorbenti riutilizzabili Flusso medio

Assorbenti riutilizzabili Flusso forte